PDF Stampa E-mail

Laboratori didattici per l'anno scolastico 2018-2019

 

 

LABORATORI A CARATTERE AMBIENTALE


LABORATORI A CARATTERE ARCHEOLOGICO

 

 

 

 

 

 

LISTA COMPLETA DI TUTTI I LABORATORI

 

H1 Rivivere la preistoria

Chi erano i nostri antenati? Dove vivevano? Cosa mangiavano? Quali attività di sussistenza svolgevano durante la giornata? Quali utensili utilizzavano e come li costruivano? Qual’era il loro rapporto con l’ambiente circostante e come ne sfruttavano le risorse? Queste le domande a cui risponderemo durante questo divertente percorso didattico.

 Scheggiatura della pietra e accensione del fuoco. Si presentano i materiali e l’evoluzione delle tecniche di lavorazione della pietra nel corso della preistoria e i metodi di accensione del fuoco.

 Arte paleolitica. Si realizzano impronte di mani (coloranti naturali su supporto cartaceo) e graffiti su pietra con l’utilizzo di un bulino in selce.

 La ceramica neolitica. Riproduzione di vasi con le tecniche neolitiche del pizzico e del colombino.

 Lavorazione delle fibre. Verrà prodotto un tessuto intrecciando dei filati di lana con l’utilizzo di un telaio verticale e si potranno fabbricare delle corde estraendo le fibre dalle cortecce del tiglio.

 Il ciclo del grano. Il laboratorio è strutturato su due uscite al Museo Archeologico di Montelupo: nella prima (ottobre o novembre) viene seminato il grano; nella seconda (maggio) avviene la mietitura, la macinazione dei chicchi per ottenere la farina e la cottura di “piadine” su forni in terracotta.

 Lavorazione della steatite. I bambini realizzeranno dei monili con questa pietra, utilizzata in preistoria per collane, pendagli e piccole statuette.

 Adatto a:

Scuola primaria (classe III)

Durata: ogni laboratorio ha una durata di 2 ore ed è indipendente dagli altri. Percorso completo: 7 incontri per un totale di 14 ore. E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

 Costo: 80,00€ per un incontro (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Gran parte delle attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

Per integrare questo progetto vedasi la scheda relativa a Visite a siti archeologici o UNA GIORNATA AL MUSEO..DA PREISTORICI

 

 

H2 La scrittura nella storia

 Il progetto ha come obiettivo l'analisi dei processi che hanno portato all’invenzione della scrittura e alla sua evoluzione attraverso epoche e culture diverse.

 La scrittura cuneiforme

In Mesopotamia l’uomo inventò un sistema per rappresentare il proprio linguaggio.

Sarà analizzata la storia dei popoli mesopotamici e della scrittura cuneiforme.

Nella parte pratica i bambini scriveranno alcune parole sull’argilla utilizzando gli strumenti per realizzare i simboli cuneiformi.

 La scrittura egizia

Ad una introduzione in cui si analizzano la storia della civiltà egizia e la nascita e l'evoluzione della scrittura seguirà la parte pratica. Nel corso dell’incontro verrà realizzato un piccolo foglio di papiro a partire dalla pianta e si scriverà con gli strumenti egizi.

 La scrittura fenicia

Ad una breve introduzione sulla scrittura fenicia e sull'importanza che questa civiltà ha ricoperto per i popoli mediterranei seguirà una fase pratica in cui i bambini scriveranno alcune parole su lastre di metallo e su argilla, utilizzando l’alfabeto dei fenici.

 La scrittura greca

Dopo aver analizzato gli ambiti in cui nasce, si evolve e viene utilizzata la scrittura nella civiltà greca, sarà approfondito nella parte pratica dell'incontro il tema degli ostraka, frammenti ceramici graffiti utilizzati per le votazioni nella Grecia Antica.

 La scrittura etrusca

Dopo aver analizzato la civiltà etrusca, con i luoghi di ritrovamento dei più importanti testi in lingua, le modalità di realizzazione dei supporti scrittori e l'evoluzione dell'alfabeto, gli alunni saranno introdotti alle grammatica della lingua etrusca e alle basi di lettura dei testi epigrafici. Seguirà la parte pratica in cui ogni alunno inciderà una frase in alfabeto etrusco su un oggetto ceramico.

 La scrittura romana

Dopo aver analizzato la storia della scrittura e dei supporti scrittori in epoca romana sarà approfondito il mondo delle epigrafi: estrazione del marmo, epigrafi onorarie, funebri e celebrative, modalità di creazione del nome romano tria nomina. Nella parte pratica gli alunni incideranno il proprio nome romano, compreso di titolatura a scelta e cognomen, con stili lignei su tavolette cerate.

 Adatto a:

Scuola primaria (classe IV e classe V)

 Durata: ogni laboratorio ha una durata di 2 ore ed è indipendente dagli altri. E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

 Costi: 80,00€ per un incontro per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

H3 Rivivere l'antico Egitto

 La cosmesi nell’Antico Egitto: usi e tradizioni

Una lezione interattiva racconterà l’evoluzione degli usi e dei costumi della cosmesi dal periodo preistorico a quello dinastico.

Nell’attività pratica che segue gli alunni proveranno le antiche pitture corporali per la divisione in tribù con le apposite tavolozze preistoriche e ci sarà una dimostrazione pratica di trucco al tempo dei Faraoni.

 Le divinità dell’Antico Egitto: da Amon a Thot

Una lezione interattiva racconterà la nascita delle divinità egizie, approfondendo le loro caratteristiche fisiche e simboliche.

Nell’attività pratica gli alunni cercheranno di riprodurre delle statuette votive in argilla con la loro divinità preferita.

 La scrittura egizia

Il percorso si pone i seguenti obiettivi: conoscenza dei processi con cui l’uomo imparò a rappresentare il proprio linguaggio e storia della scrittura egizia.

Nel corso dell’incontro verrà realizzato un piccolo foglio di papiro a partire dalla pianta e si scriverà con gli strumenti egizi.

 Giochi e sport nell'Antico Egitto

Nella prima parte della lezione saranno analizzate le diverse tipologie di giochi da tavolo e da strada e le attività agonistiche alle quali gli Egizi partecipavano. Nell’attività pratica gli alunni potranno provare con le loro mani i giochi: Senet, gioco reale di Ur, birilli, morra e altri.

Adatto a:

Scuola primaria (classe IV)

Durata: ogni laboratorio ha una durata di 2 ore ed è indipendente dagli altri. Percorso completo: 4 incontri per un totale di 8 ore.

E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

Costi: 80,00€ per un incontro (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

 Altre informazioni:

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

Per integrare questo progetto vedasi le schede relative a la scrittura nella storia, UNA GIORNATA AL MUSEO PER le classi quarte.

 

 

H4 Rivivere la civiltà etrusca

 li etruschi hanno svolto un ruolo fondamentale nella storia. Sono stati infatti il tramite e il filtro per tutta una serie di novità tecnologiche e culturali giunte nella penisola italica attraverso i greci e i fenici: la coltura dell’olivo e della vite, l’introduzione dell’alfabeto, tecniche di lavorazione dei metalli e della ceramica.

 Per ritrovare le origini di attività che hanno fatto la fortuna del nostro territorio in epoche più recenti, fra queste l’industria ceramica, la cooperativa Ichnos ha ricostruito nei pressi dello scavo archeologico di Montereggi (Capraia e Limite) il laboratorio di un ceramista etrusco.

 La struttura realizzata è allestita con attrezzi e materiali che permettono di rivivere le attività che si svolgevano nella bottega di un vasaio, ripercorrendo le varie fasi di lavorazione dell’argilla, dall’impasto alla tornitura, alla cottura degli oggetti.

 E’ possibile inoltre realizzare laterizi per la futura copertura della struttura, che al momento ha un tetto di cannucce di palude; ogni classe potrà firmare il proprio tegolo o coppo e potrà realizzare la copia dell’antefissa col volto di Artemide rinvenuta nella cisterna della casa etrusca.

 Un incontro di due ore permette di calarsi nel periodo etrusco tramite le visite allo scavo archeologico e all’atelier del ceramista.

 Adatto a:

Scuola primaria (classe V)

Durata: 2 ore. Costo: 80,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti)

 Altre informazioni:

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

Per integrare questo progetto vedasi la scheda relativa a la scrittura nella storia, una giornata al museo Tra etruschi e romani.

 

 

H5 Rivivere l’antica Roma

 I giochi dell’antica Roma

Una lezione interattiva farà riscoprire i principali svaghi al tempo di Roma. Verranno illustrate le regole e le modalità di gioco di alcuni passatempi confrontandole, ove possibile, con quelle attuali. Nell’attività pratica gli alunni potranno provare con le loro mani i giochi seguendo le regole illustrate.

 Le divinità di Roma: da Aurora a Vulcano

Una lezione interattiva racconterà la nascita delle divinità romane, attraversando i numerosi intrighi e misteri che le avvolgono. Nell’attività pratica sarà affrontato il culto degli avi con la realizzazione delle maschere funerarie in argilla.

 La storia in un tondello: la moneta

Una lezione interattiva presenterà la storia della moneta fino all’epoca romana, evidenziando le motivazioni che hanno indotto a rappresentarvi volti e momenti topici. Nell'attività pratica gli alunni proveranno a interpretare le legende e le figure presenti sulle facce di monete romane.

 Per strade e per mari: il commercio

Una lezione interattiva presenta le materie prime e i prodotti commerciati durante l’età romana. Nell’attività pratica gli alunni saranno riportati indietro nel tempo fra i banchi di un mercato: divisi nei diversi ceti sociali di età romana si troveranno a fare compere con le relative disponibilità economiche.

 La villa del Vergigno

Sarà presentata la villa del Vergigno (I sec. a.C. al III d.C.), caratterizzata da vasti ambienti termali e fornaci per la produzione di anfore. Nell’attività vengono riprodotti i mattoncini esagonali che compongono i pavimenti di alcuni ambienti termali.

 La colonizzazione romana

Una lezione interattiva introduce alle forme di colonizzazione dell’epoca romana e alla diffusione della villa. Nell’attività pratica si impara ad utilizzare la groma, strumento indispensabile per la centuriazione dei nuovi territori di Roma.

 Il mosaico

Una breve lezione introduttiva sull’arte musiva è seguita dall’attività pratica per riprodurre un mosaico famoso dell’età imperiale.

 La scrittura romana

Dopo aver analizzato la storia della scrittura e dei supporti scrittori in epoca romana sarà approfondito il mondo delle epigrafi: estrazione del marmo, epigrafi onorarie, funebri e celebrative, modalità di creazione del nome romano tria nomina. Nella parte pratica gli alunni incideranno il proprio nome romano, compreso di titolatura a scelta e cognomen, con stili lignei su tavolette cerate.

Adatto a:

Scuola primaria (classe V)

 Durata: ogni laboratorio ha una durata di 2 ore ed è indipendente dagli altri.

 Costi: 80,00€ per un incontro (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività. Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

H6 Rivivere il Medioevo

Il progetto nasce dalla volontà di far conoscere alcuni aspetti di vita del periodo medievale.

Lezioni frontali multimediali introducono gli utenti alle professioni del Medioevo e presentano le possibili attività didattiche oggetto del laboratorio pratico.

 Il miniaturista (2h)

Una lezione interattiva presenta l’attività del miniaturista e le materie prime per la realizzazione di inchiostri coloranti con cui si scriveva su carta e pergamena. Nell’attività pratica si scrive e si decora una lettera miniata.

 Lo speziale (2h)

Una lezione introduce all’attività artigianale dello speziale: il recupero della materia prima, le ricette, la realizzazione di farmaci e profumi. L’attività pratica è finalizzata alla realizzazione di alcuni decotti e infusi da sostanze naturali di cui erano note le proprietà terapeutiche.

 Il maestro decoratore (2h)

L'attività proposta intende mettere a fuoco le caratteristiche e lo sviluppo degli elementi decorativi che caratterizzano la maiolica Montelupina.

La varietà decorativa e la vivacità dei colori utilizzati sono alcuni degli aspetti che hanno reso celebre la ceramica di Montelupo nel medioevo e nel rinascimento.

Gli alunni, come apprendisti di bottega, dipingeranno un oggetto ceramico ispirandosi a generi decorativi montelupini integrandoli con la propria fantasia.

 Adatto a:

Scuola secondaria di primo grado (classe I)

Durata: ogni laboratorio ha una durata di 2 ore ed è indipendente dagli altri. Percorso completo: 3 incontri per untotale di 6 ore. E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

 Costo: Da 80,00€ per un incontro a 240,00€ per il percorso completo (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

E’ possibile concordare percorsi personalizzati.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

Per integrare questo progetto vedasi la scheda relativa a una giornata al museo nel medioevo

 

 

H7 Visite a siti archeologici

1. Epoca protostorica: Bibbiani.

Visita guidata al sito protostorico individuato nel bosco di Bibbiani (1h), nel comune di Capraia e Limite. Si tratta dei resti di tre capanne pertinenti ad un villaggio dell’età del Bronzo recente-finale.

Periodo di visita: aprile-ottobre.

2. Epoca etrusca: Montereggi.

Visita guidata all’insediamento etrusco di Montereggi (1h), nel comune di Capraia e Limite. Ben visibili i resti delle abitazioni e di una cisterna rinvenuti sulla sommità del Poggiarello, da cui si domina la valle dell’Arno. E’ presente un’area attrezzata per pic-nic. VEDI H4

Periodo di visita: marzo-ottobre.

3. Epoca romana: Villa Romana del Vergigno.

Visita guidata alla Villa Romana del Vergigno (1h), cioè ai resti di una villa rustica romana del I secolo a.C., indagata nei pressi di Ginestra Fiorentina, alla base della collina di Pulica; ben conservate sono le strutture delle terme e degli ambienti adiacenti.

Periodo di visita: tutto l’anno.

4. Museo Archeologico di Montelupo:

Visita guidata (1h) al Museo, dove sono esposti, fra gli altri, i reperti rinvenuti durante gli scavi archeologici effettuati nei siti indicati in questa scheda.

5. Trekking archeologico:

E’ possibile realizzare una escursione a piedi (si alternano tratti su strada asfaltata, su strada sterrata e lungo sentieri) attraverso il bosco che caratterizza le pendici del Montalbano. Il percorso prevede la partenza dal piazzale di via dell’Esagono a Capraia e l’arrivo per il pranzo a sacco (non fornito dagli organizzatori) all’area attrezzata del Poggiarello a Limite, con tappe intermedie al sito di Bibbiani (v. supra) e al sito di Montereggi (v. supra). Tempo di percorrenza: 3 ore.

Periodo consigliato: aprile-novembre.

Adatto a:

Scuola primaria, Scuola secondaria di 2° grado, Scuola secondaria di 1° grado.

Durata: 1 ora in una visita per ognuno dei siti archeologici e per il Museo.; 3 ore in una escursione per il trekking archeologico.

 Costi: 35,00€ per la visita guidata a ciascun sito e al Museo; trekking archeologico: 100,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 partecipanti).

 

 

H8 Una giornata al museo… da preistorici

 Questo progetto comprende una serie di attività legate alla preistoria da svolgere presso il Museo Archeologico di Montelupo durante una mattinata o una giornata.

Il percorso, concordabile comunque con gli insegnanti, prevede la partecipazione a due laboratori (a scelta fra quelli relativi al progetto RIVIVERE LA PREISTORIA) e la visita guidata alla sezione preistorica del Museo.

Per le attività ricreative e il pranzo sono sfruttabili gli spazi museali e quelli relativi all’adiacente Parco dell’Ambrogiana.

Programma tipo:

ore 8.50: arrivo al Museo Archeologico e visita guidata alla sezione preistorica

ore 9.50: pausa merenda

ore 10.00: laboratorio

ore 12.00: pausa pranzo e ricreazione

ore 13.45: laboratorio

ore 15.45: partenza dal Museo Archeologico

Adatto a: Scuola Primaria

Durata: 1 mattina o l’intera giornata

Costi:

2h di laboratorio: 80,00€, 1h di visita guidata: 35,00€.

Costo dell’intera giornata: 195,00€; costo per la mattinata: 115,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

La merenda e il pranzo non sono forniti dagli organizzatori.

E’ possibile concordare percorsi personalizzati.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

H9 Una giornata al museo per le classi quarte

Questo progetto comprende una serie di attività con laboratori da svolgere presso il Museo Archeologico di Montelupo durante una mattinata o una giornata.

Il percorso, concordabile con le insegnanti, può prevedere la partecipazione a due laboratori (a scelta fra quelli relativi ai progetti LA SCRITTURA NELLA STORIA e RIVIVERE L'ANTICO EGITTO) e la visita guidata alla sezione preistorica, etrusca e/o romana del Museo.

 Per le attività ricreative e il pranzo sono sfruttabili gli spazi museali, quelli relativi all’adiacente parco dell’Ambrogiana.

Programma giornata tipo:

ore 8.50: arrivo al Museo Archeologico e visita guidata

ore 9.50: pausa merenda

ore 10.00: laboratorio

ore 12.00: pausa pranzo e ricreazione

ore 13.45: laboratorio

ore 15.45: partenza dal Museo Archeologico

 Adatto a:

Scuola primaria (classe IV)

Durata: 1 mattina o l’intera giornata

Costi:

2h di laboratorio: 80,00€, 1h di visita guidata: 35,00€

Costo della giornata esempio: 195,00€; costo per la sola mattinata: 115,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

La merenda e il pranzo non sono forniti dagli organizzatori.

E’ possibile concordare percorsi personalizzati.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

H10 Una giornata al museo tra Etruschi e Romani

 Questo progetto comprende una serie di attività relative ai periodi etrusco e romano da svolgere presso il Museo Archeologico di Montelupo durante una mattinata o una giornata.

Il percorso, concordabile con le insegnanti, può prevedere la partecipazione a due laboratori (a scelta fra quelli relativi ai progetti LA SCRITTURA NELLA STORIA E RIVIVERE L’ANTICA ROMA) e la visita guidata alla sezione etrusca e/o romana del Museo e/o alla villa romana del Vergigno e/o al sito archeologico etrusco di Montereggi.

Per le attività ricreative e il pranzo sono sfruttabili anche gli spazi museali.

Programma romani tipo:

ore 8.50: arrivo al Museo Archeologico e visita guidata

ore 9.50: pausa merenda

ore 10.00: laboratorio

ore 12.00: pausa pranzo e ricreazione

ore 13.45: laboratorio

ore 15.45: partenza dal Museo Archeologico.

Adatto a:

Scuola primaria (classe V)

Durata: 1 mattina o l’intera giornata

Costi:

2h di laboratorio: 80,00€; 1h di visita guidata (musei e/o siti): 35,00€

Costo dell’intera giornata: 195,00€; costo per la mattinata: 115,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

La merenda e il pranzo non sono forniti dagli organizzatori.

E’ possibile concordare percorsi personalizzati.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

H11 Una giornata al museo nel Medioevo

 Questo progetto comprende una serie di attività relative al periodo medievale con laboratori legati anche alla scrittura, da svolgere presso il Museo Archeologico di Montelupo durante una mattinata o una giornata.

Il percorso, concordabile con le insegnanti, può prevedere la partecipazione a laboratori di carattere storico (a scelta fra quelli relativi ai progetti LA SCRITTURA NELLA STORIA e RIVIVERE IL MEDIOEVO) e la visita guidata alla sezione medievale del Museo Archeologico.

Per le attività ricreative e il pranzo sono sfruttabili anche gli spazi museali.

Adatto a:

Scuola secondaria di primo grado (classe I)

Durata: mattinata o intera giornata

Costi:

2h di laboratorio: 80,00€; 1h di visita guidata: 35,00€

Costo dell’intera giornata: 195,00€; costo per la mattinata: 115,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

La merenda e il pranzo non sono forniti dagli organizzatori.

E’ possibile concordare percorsi personalizzati.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

12 Introduzione all’archeologia

Il corso vuole fornire le conoscenze di base teoriche e pratiche relative alle tematiche archeologiche; approfondire l’importanza che ha l’archeologia come fonte storica indispensabile per conoscere gli aspetti della vita quotidiana del passato; sensibilizzare gli studenti nei confronti della conservazione del patrimonio archeologico; facilitare il rapporto dei giovani con i musei archeologici.

Il percorso completo è composto da 3 moduli:

 I Modulo

Lezioni frontali teoriche (4h in 2 lezioni):

storia dell’archeologia; metodologia della ricerca archeologica; introduzione alle tecniche archeologiche di recupero dei dati e ai metodi di studio e interpretazione; un esempio di ricostruzione storica tramite l’archeologia.

 II Modulo

Lezioni frontali teoriche (6h in 3 lezioni):

l’archeometria e i metodi di datazione; l’antropologia e l’archeozoologia; l’archeologia ambientale e l’archeologia sperimentale.

 III Modulo

Laboratorio A (2h in 1 incontro):

un esempio di studio dei materiali ceramici tramite l’archeologia sperimentale. Ricostruzione con tecniche preistoriche di vasi in argilla.

Laboratorio B (6h in 2 incontri):

un esempio di studio delle strutture produttive tramite l’archeologia sperimentale: costruzione di una fornace preistorica e cottura dei vasi precedentemente realizzati; fusione e colaggio del bronzo con metodi di epoca protostorica (Area Laboratorio di Archeologia del PAN).

 Adatto a:

Scuola secondaria di 2° grado

Durata: ogni laboratorio ha una durata di 2 ore ed è indipendente dagli altri. Percorso completo: 8 incontri per un totale di 18 ore. E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

 Costi: Da 80,00€ per un incontro a 720,00€ per il percorso completo (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

E’ possibile concordare un percorso personalizzato con tempi e costi ridotti.

 

 

H13 I metodi dell’indagine archeologica

Il lavoro dell’archeologo viene spesso associato a quello del detective, abile a recuperare le prove e capace di analizzarle e interpretarle. Questo percorso didattico si pone i seguenti obiettivi: approfondire l’importanza che ha l’archeologia come fonte storica indispensabile per conoscere gli aspetti della vita quotidiana del passato; sensibilizzare gli studenti sulla necessità di salvaguardare il patrimonio storico-culturale; fornire le conoscenze di base teoriche e pratiche sull’archeologia.

L’incontro (2 ore) prevede una introduzione alle tecniche archeologiche di recupero dei dati e ai metodi di studio e interpretazione attraverso la presentazione di alcuni scavi archeologici del territorio di Montelupo e dei comuni limitrofi (preistorici, romani, medievali). Giochiamo agli archeologi: gli allievi provano a ricostruire, da una sezione grafica di scavo, il diagramma stratigrafico relativo.

Adatto a:

Scuola primaria, Scuola secondaria di 2° grado, Scuola secondaria di 1° grado

 Durata: 2 ore in un incontro.

Costi: 80,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

 

 

H14 Lo scavo simulato

 L’analisi della storia quotidiana delle popolazioni del passato, la definizione del rapporto che le legava all’ambiente circostante e l’inserimento del singolo dato all’interno di una ricostruzione storica più ampia sono alcuni fra gli obiettivi principali della ricerca archeologica.

Nel presente progetto sono previste due lezioni frontali da svolgere in classe e una esperienza di scavo archeologico.

 1. Lezione frontale in classe (2h)

La lezione sarà preventiva allo scavo e avrà come scopo quello di presentare le metodologie di lavoro dell’archeologo.

 2. Scavo archeologico (3h)

Seguirà un scavo archeologico simulato: con tale definizione si intende l’indagine di uno spazio, allestito presso il Museo Archeologico di Montelupo, nel quale sono riprodotte in fedelmente e in scala 1:1 le stratificazioni e i reperti di un sito archeologico noto.

3. Lezione frontale in classe (2h)

La conclusione di questo progetto prevede l’analisi finale della documentazione prodotta sullo scavo dai ragazzi e del lavoro che essi avranno svolto in classe sui reperti.

Adatto a:

Scuola secondaria di 2° grado, Scuola secondaria di 1° grado

Durata: 3 incontri per un totale di 7 ore.

Costi: 280,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Parte degli oggetti rinvenuti nello scavo archeologico simulato verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

E’ possibile concordare un percorso personalizzato con tempi e costi ridotti.

 

 

H15 Una giornata al museo da archeologi

 Questo progetto comprende una serie di attività relative alla ricerca archeologica e alle metodologie di scavo con attività teorica e pratica, da svolgere presso il Museo Archeologico di Montelupo durante una giornata. Particolare attenzione è dedicata a comprendere fino in fondo la vita dei reperti: dal loro ritrovamento fino alle vetrine del museo passando attraverso il loro studio e interpretazione.

L’analisi della storia quotidiana delle popolazioni del passato, la definizione del rapporto che le legava all’ambiente circostante e l’inserimento del singolo dato all’interno di una ricostruzione storica più ampia sono alcuni fra gli obiettivi principali della ricerca archeologica. 

Il percorso, concordabile con le insegnanti, può prevedere la visita guidata al Museo Archeologico, la partecipazione ad una esperienza di scavo e la successiva analisi dei reperti rinvenuti.

 Programma tipo:

Ore 8.30/8.50: arrivo al Museo Archeologico

Ore 9.00-10.00: lezione preventiva allo scavo che avrà come scopo quello di presentare le metodologie di lavoro dell’archeologo.

Ore 10.00-12.00: scavo archeologico simulato: con tale definizione si intende l’indagine di uno spazio, allestito presso il Museo Archeologico di Montelupo, nel quale sono riprodotte in fedelmente e in scala 1:1 le stratificazioni e i reperti di un sito archeologico noto.

Ore 12.00-13.00: pausa pranzo.

Ore 13.00-14.00: visita al Museo Archeologico.

Ore 14.00-16.00: analisi della documentazione prodotta sullo scavo e dei reperti per interpretare e comprendere il sito scavato.

 Adatto a:

Scuola primaria, Scuola secondaria di 1° grado, Scuola secondaria di 2° grado

 Durata:. 1 giornata

 Costi:

3h di laboratorio (1h+2h): 120,00€; 1h di visita guidata: 35,00€; 2h di scavo simulato165,00€.

Costo della giornata esempio: 320,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Parte degli oggetti rinvenuti nello scavo archeologico simulato verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

La merenda e il pranzo non sono forniti dagli organizzatori.

 E’ possibile concordare un percorso personalizzato con tempi e costi ridotti.

 

 

M1 Il sacco delle pietre magiche

 Fin dalla preistoria l’uomo ha cercato fra i vari materiali naturali quelli che avevano la capacità di colorare un supporto: il Cro-Magnon per le pitture rupestri, gli etruschi per la decorazione delle tombe, i romani nelle loro ville, passando per Giotto nei suoi affreschi, fino ai quadri di Picasso e al graffitismo dei moderni writers.

Nel corso di questo laboratorio i bambini vengono invitati a cercare all’interno di un “sacco magico” per trovare tutti gli strumenti necessari a creare colore. Il sacco contiene pietre, terre e carbone, che saranno la base per la preparazione dei colori.

Una volta preparati i colori si procede a creare insieme un pannello con disegni e impronte delle loro mani.

Adatto a:

Scuola materna, scuola primaria (classe I e II)

 Durata: 1 ora e 30′ (1 incontro).

Costo: 60,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

 Altre informazioni

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

M2 La terra che vive

 Per trasformare un’idea in un oggetto tangibile occorre fantasia, capacità progettuale e manualità.I bambini sono una fucina di fantasia e idee; per sviluppare la loro manualità occorre un po’ di pratica e un materiale malleabile come l’argilla, che è al servizio dell’uomo da più di 10000 anni.
Prima qualche statuetta, poi vasi e attrezzature utili per la vita quotidiana: l’uomo ha modellato l’argilla per dare sfogo alla sua vena artistica e per facilitare la sua vita di tutti i giorni. 
 Nel corso del laboratorio, attraverso un’atmosfera incantata e fiabesca, i bambini si approcciano all’utilizzo dell’argilla modellando piccoli vasi, animali, forme che rivivranno all’interno di una fiaba creata insieme.

Adatto a:

Scuola materna, scuola primaria (classe I e II)

 Durata: 1 ora e 30′ (1 incontro).

Costo: 60,00€ (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Tutte le attività possono essere svolte in classe.

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

N1 Le piante officinali e spontanee per usi cosmetici e culinari

L’obiettivo del progetto è quello di insegnare ai ragazzi a riconoscere le piante del nostro territorio e le loro proprietà; tutto questo può essere divertente ma soprattutto utile per guardare quello che ci circonda non più con occhi distratti ma con consapevolezza del suo valore e ruolo.

 Il corso si propone inoltre di far conoscere agli allievi i principi officinali di alcune piante locali, gli usi culinari ed alcuni utilizzi cosmetici a partire dall’identificazione, la raccolta e la conservazione fino ad arrivare alla preparazione di alcune tisane, cosmetici e ricette varie.

 Il percorso prevede due incontri:

 1) lezione (1h) a carattere teorico-pratico per fornire gli alunni degli strumenti necessari a leggere l’ambiente che li circonda.

2) laboratorio (2h) per la creazione di ricette.

 Adatto a:

Scuola primaria e secondaria di primo grado

Durata: 3 ore in 2 incontri. E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

Costo: € 100,00 (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

 Altre informazioni:

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

N2 Imparare a riconoscere le piante e creazione di un erbario

 L’erbario, oltre ad essere un documento di gran valore storico-scientifico ed essere usato come base dei programmi educativi di biologia vegetale rivolti a studenti ed appassionati, è oggi considerato un mezzo insostituibile nei vari campi della botanica e ai fini della ricerca storica.

Obiettivo del progetto sarà la scoperta, nei vari ambienti studiati, della presenza di varie forme vegetali e dell’importanza di tale “biodiversità”. Non ci si limiterà soltanto a descrivere le piante ma si cercherà di scoprire ed analizzare la funzione dei diversi organismi in relazione agli altri ed all’ambiente in cui vivono.

Forniremo agli studenti le conoscenze di base teoriche e pratiche relative alla botanica, sia di piante erbacee sia arboree ed arbustive; gli stimoleremo allo studio della vegetazione che li circonda, al riconoscimento della biodiversità per capire ed interpretare meglio l’ambiente in cui vivono.

Infine prenderemo coscienza dell’importanza dell’albero, che con le sue diverse specie e associazioni botaniche disegna il paesaggio della nostra Toscana e caratterizza ecosistemi unici al mondo.

Il percorso prevede due incontri:

1) escursione (2h) nel Parco dell’Ambrogiana, presso il Museo Archeologico di Montelupo Fiorentino (compresi ambienti fluviali della Pesa e dell’Arno) per la raccolta delle specie vegetali da catalogare.

2) laboratorio in classe (1h) per la catalogazione delle piante raccolte e la creazione dell’erbario. 

 Adatto a:

Scuola primaria e secondaria di primo grado

Durata: 3 ore in 2 incontri. E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

Costo: € 100,00(per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

N3 Le stagioni

Il progetto ha come oggetto la dinamica delle stagioni.

Il corso può essere un mezzo per avvicinare i ragazzi ad acquisire le capacità di osservare e documentare il territorio ambientale che li circonda: in particolare si analizzeranno i mutamenti dell’ambiente nel passaggio tra inverno e primavera.

I tre incontri previsti dovranno essere distribuiti nell’arco dell’anno scolastico; le escursioni si svolgeranno nel Parco dell’Ambrogiana, nei pressi del Museo Archeologico.

Il percorso prevede tre incontri:

1) lezione introduttiva (1h).

2) escursione (2h) nel parco dell’Ambrogiana nel periodo invernale.

2) escursione (2h) nel parco dell’Ambrogiana nel periodo primaverile per osservare i cambiamenti intervenuti.

 Adatto a:

Scuola primaria, scuola secondaria di 1° grado.

 Integrabile nella didattica di: Scienze, Geografia

Durata: 5 ore in 3 incontri. E’ possibile concordare un percorso personalizzato.

Costo: € 140,00 (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

 

 

N4 Per fare un albero ci vuole…il seme

 Questo progetto comprende la sperimentazione in classe per seguire il percorso che una pianta compie per diventare grande.

Il progetto permette ai bambini di capire il fenomeno della riproduzione e crescita degli alberi. I semi e le talee verranno interrati in vasetti; i bambini dovranno accudirli finché la pianta sarà sufficientemente cresciuta. A questo punto, le piante saranno oggetto di osservazione e di esperimenti utili a comprenderne il funzionamento.

Il percorso prevede due incontri:

1) laboratorio da svolgere in classe, ad inizio anno, per la messa a dimora dei semi e delle talee portati in classe dall’operatore (1h).

2) laboratorio da svolgere in classe, a fine anno scolastico, per analizzare insieme i risultati della sperimentazione (1h).

Adatto a:

Scuola primaria.

Durata: 2 ore in 2 incontri.

Costo: € 80,00 (per ogni classe o un massimo di 26 studenti)

Altre informazioni:

Il costo comprende tutti i materiali necessari all’attività.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 

 

 N5 Vietato non riciclare

Questo percorso didattico si prefigge, attraverso il riciclo, l’utilizzo e la manipolazione della carta, di stimolare la creatività e la capacità di progettare e inventare nuove forme, e quindi trasformarla in oggetti sempre diversi per accorgersi della possibilità di ricavarne prodotti nuovi e con diversi utilizzi.

Inoltre giocare con la carta significa: toccare, strappare, accartocciare, tagliuzzare, colorare, incollare.....etc, affinando le proprie abilità manuali, potenziare le capacità grafico-espressive nonché esplorare con l’ausilio di tutti i sensi, proprio per valorizzare il potere delle nostre mani e riscoprire come si possono realizzare da soli gli oggetti che utilizziamo quotidianamente.

I bambini impareranno a spendere meno per comprare oggetti già fatti e si arricchiranno di soddisfazione, autonomia e rispetto per se stessi.

Percorso materna

I bambini potranno assemblare e dipingere rondelline di carta per creare piccoli animaletti da inserire in un paesaggio da loro disegnato e

creare un fantasioso habitat di animaletti di carta.

Percorso primaria e secondaria

Il progetto prevede la realizzazione di cestini utilizzando cannucce di carta, cartone e altri tipi di carta: si parte dalla comune carta dei quotidiani e si trasforma in oggetti unici.

Si possono realizzare anche laboratori più lunghi che prevedono:

 - la raccolta e la macerazione della carta per la fabbricazione di fogli di carta e la realizzazione della cartapesta con cui poi creare altri tipi di oggetti (percorso adatto a tutte le età);

- il cartonaggio: partendo da scatole da scarpe o scatoloni di cartone ondulato si possono realizzare mensole, portadocumenti, portafoto, da rivestire con carta da

regalo o da dipingere con colori acrilici (percorso adatto ai ragazzi dai 10 anni in su).

 Adatto a:

Scuola primaria e secondaria di primo grado.

Durata: 2 ore.

Costo: € 80,00 (per ogni classe o un massimo di 26 studenti).

Altre informazioni:

Le attività possono svolgersi anche direttamente a scuola.

E' possibile concordare percorsi più articolati e personalizzati.

Gli oggetti prodotti nei laboratori verranno consegnati all’insegnante o agli allievi.

 Operatore per il laboratoro N5 Stefania Beconcini. tel: 339 4251437; http.//maninquiete.org/blog



Per informazioni e prenotazioni:

E-MAIL: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Operatore Coop. Ichnos tel: 328 9509814

 
Hjemmeside Wildberry Telefoni Internet